Vigoressia

 

 a cura del Dr Gaspare Costa

Con il termine di Vigoressia si intende la tendenza, quasi ossessiva, di avere un fisico perfetto. Gli individui affetti dal disturbo, principalmente uomini ma è in aumento anche nelle donne, sono alla ricerca perenne di un fisico assolutamente perfetto, tonico, muscoloso, atletico, ed eccessivamente critici ed intolleranti per qualsiasi minima imperfezione. palestratoQueste persone dedicano una eccessiva quantità di tempo, risorse e denaro nella cura del corpo frequentando assiduamente palestre, saune, centri fitness, negozi specializzati in prodotti alimentari ipocalorici, leggendo riviste specializzate del settore, senza sentirsi mai completamente soddisfatti. La Vigoressia può diventare una vera e propria dipendenza tanto da compromettere le diverse aree di funzionamento dell’individuo come quella  fisica, sociale, lavorativa ed economica. Le caratteristiche salienti della Vigoressia si possono riassumere nei seguenti punti:

  • iperinvestimento sul corpo e ricerca della perfezione fisica;

  • passano un tempo eccessivo in palestra a “scolpire” i muscoli;

  • tendenza a consumare cibi ipocalorici e/o abusare di integratori alimentari;

  • eccessiva focalizzazione visiva sul corpo, sui singoli muscoli o sul peso corporeo;

  • insoddisfazione per il proprio corpo nonostante l’enorme sforzo profuso.

L’ultimo punto appare particolarmente significativo poiché si rilevano  fenomeni di distorsione percettiva che alterano la rappresentazione dello schema corporeo producendo uno stato di insoddisfazione difficilmente spiegabile all’osservatore esterno. In sostanza nella Vigoressia si potrebbe realizzare un effetto simile a quello osservato nell’Anoressia; l’anoressica, nonostante la  drammatica e “spettacolare” magrezza che colpisce l’osservatore, percepisce il proprio corpo come ancora grasso proprio per l’effetto delle distorsioni  percettive che ne alterano la rappresentazione dello  schema corporeo. Lo stesso principio potrebbe contribuire a mantenere la Vigoressia; l’individuo inizialmente investirebbe sulla perfezione del proprio fisico per raggiungere scopi che traggono origine dalla propria storia personale (ad esempio  può ipercompensare la bassa autostima attraverso l’esibizione di un fisico perfetto e degno di ammirazione), questa spinta “motivazionale” successivamente sarebbe rinforzata e mantenuta dalle alterazioni percettive che, rimandando un fisico ancora difettato, alimenterebbe il circolo vizioso. I principali fattori psicologici implicati nella Vigoressia sembrano essere la scarsa autostima, il desiderio di essere accettati e ammirati, l’insicurezza. Per riassumere la Vigoressia  può comportare le seguenti problematiche:

  • problematiche fisiche dovute all’eccesso di allenamento o al regime alimentare

  • problematiche finanziarie dovute all’acquisto di prodotti alimentari particolari, attrezzature sportive, palestre, saune, centri benessere, prodotti dietetici ecc.

  • rischio assunzione anabolizzanti con gravi conseguenze per la salute

  • problematiche sociali e familiari

Va chiarito che la Vigoressia si riferisce ad una condotta estrema, per alcuni versi “ossessiva”, di iperinvestimento sul proprio fisico che differisce significativamente dal “normale” prendersi cura del proprio aspetto e della forma fisica che anzi sono indicativi di salute mentale. Infine una riflessione sull’influenza del “modello culturale” nella genesi del disturbo; al giorno d'oggi l’esteriorità e la bellezza sono considerati “valori” fondamentali per sentirsi bene ed essere accettati nella società come persone di successo, l’enfasi data alla perfezione fisica molto probabilmente contribuisce all’espansione della Vigoressia e ad altre problematiche legate al corpo.

Dr Gaspare Costa

A chi rivolgersi

Da oggi è in rete:

www.attacchidipanico-ansia.it

Il Sito completamente dedicato agli Attacchi di Panico e ai Disturbi d'ansia