Fobia Specifica

 a cura del Dr Gaspare Costa

Principali Caratteristiche diagnostiche:

·      La caratteristica essenziale della Fobia Specifica è la paura marcata e persistente di oggetti o situazioni chiaramente discernibili, circoscritte.

·       L’esposizione allo stimolo fobico provoca quasi invariabilmente un’immediata risposta ansiosa. Questa risposta può prendere la forma di un Attacco di Panico causato dalla situazione o sensibile alla situazione.

·      Gli adolescenti e gli adulti con questo disturbo riconoscono che questa paura è eccessiva o irragionevole,questo può non accadere nei bambini.

·       Più spesso lo stimolo fobico viene evitato, ma talvolta sopportato nel timore.

·      La diagnosi è appropriata solo se evitamento, paura o ansia anticipatoria di affrontare lo stimolo fobico interferiscono significativamente con la routine quotidiana, il funzionamento lavorativo o la vita sociale della persona, o se l’individuo è marcatamente afflitto dalla presenza della fobia.

·       In individui al di sotto dei 18 anni, i sintomi devono persistere da almeno 6 mesi prima della diagnosi di Fobia Specifica.

·      L’ansia, gli Attacchi di Panico o l’evitamento fobico non sono meglio giustificati da un altro disturbo mentale.

Sottotipi:

Si possono specificare i seguenti sottotipi per indicare l’oggetto della paura o dell’evitamento nella Fobia Specifica.

Tipo Animali. Questo sottotipo dovrebbe essere specificato se la paura viene provocata da animali o insetti. Questo sottotipo esordisce generalmente nell’infanzia.

Tipo Ambiente Naturale.Questo sottotipo dovrebbe essere specificato se la paura viene provocata da elementi dell’ambiente naturale, come temporali, altezze, acqua. Anche questo sottotipo  generalmente esordisce nell’infanzia.

Tipo Sangue-Iniezioni-Ferite.Questo sottotipo dovrebbe essere specificato se la paura viene provocata dalla vista del sangue o di una ferita o dal ricevere un’iniezione o altre procedure mediche invasive.

Tipo Situazionale.Questo sottotipo dovrebbe essere specificato se la paura viene provocata da una situazione specifica, come trasporti pubblici, tunnel, ponti, ascensori, volare, guidare o luoghi chiusi.

Altro Tipo.Questo sottotipo dovrebbe essere specificato se la paura viene scatenata da altri stimoli.

Fonte:

 ©DSM-IV-TR Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali - Text Revision, 2002

 

 Caratteristiche del Disturbo

Le Fobie Specifiche sono molto comuni ma raramente si ricorre ad un trattamento medico o psicoterapeutico per questo disturbo tranne nei casi in cui la loro presenza risultata particolarmente invalidante per il normale funzionamento del soggetto. Nella maggior parte dei casi la Fobia Specifica viene “tollerata” efobiaspecifica l’unica precauzione che il soggetto fobico utilizza è l’”evitamento” di quegli eventi o situazioni in cui è più probabile “esporsi” all’oggetto fobico (ad esempio, se il soggetto ha la fobia del volo eviterà di prendere l’aereo e si sposterà con altri mezzi), nel caso in cui l’evitamento dell’oggetto fobico non risulta possibile ( come ad esempio l’obbligo di esami medici importanti nel caso di Fobia Sangue-Iniezioni-Ferite) il soggetto può “sopportare” la situazione a costo però di un escalation della risposta ansiosa che, nei casi più marcati, può arrivare ad un vera e propria sintomatologia panicosa legata o sensibile alla situazione. La diagnosi di Fobia Specifica è opportuna solo quando il disturbo compromette in maniera significativa i diversi ambiti della vita dell’individuo (lavoro, relazioni sociali, vita quotidiana ecc.) e/o lo stesso risulta perennemente preoccupato per la presenza della Fobia.

Spesso la diagnosi di Fobia Specifica è secondaria rispetto ad un altro disturbo, nella grande maggioranza dei casi si tratta di un altro Disturbo d’Ansia, per il quale il soggetto ha chiesto un trattamento medico o psicoterapeutico. In ogni modo va considerato che l’impatto negativo che la Fobia Specifica può avere sulla qualità della vita del soggetto dipende dalla natura e dell’oggetto fobico; in generale, possiamo sostenere che più l’oggetto fobico è presente o necessario in relazione alla vita del soggetto (fobia dei mezzi di trasporto, fobia degli animali domestici, fobia per i luoghi chiusi ecc.)e più essa risulta invalidante, al contrario oggetti fobici rari ( ad esempio fobia per una specie rara di serpenti) hanno un minore impatto poiché la possibilità di venirne in contatto, almeno nell’ambiente dove l’individuo abitualmente vive, è piuttosto rara.

Molte Fobie insorgono nell’infanzia ed anzi si può sostenere che esistono delle Fobie per cosi dire fisiologiche, ovvero insorgono in determinate età in quasi tutti ibambini( Fobia per eventi naturali come temporali, tuoni, fulmini  o la Fobia del buio o degli estranei ecc.) ed hanno una remissione spontanea. Questo tipo diFobiehanno chiaramente una valenza adattiva in quanto il bambino viene allarmato da eventi o situazioni di cui non coglie il nesso causale o che  vanno a turbare la condizione di sicurezza in cui si trova. Altre Fobie si mantengono fino all’età adulta probabilmente perche l’evitamento dell’oggetto fobico non fa altro che rinforzarne la pericolosità; in altre parole, l’evitamento impedisce al soggetto di fare quelle esperienze che disconfermerebbero il carattere di pericolosità attribuito all’oggetto fobico.

Trattamento  Fobia Specifica

L’intervento terapeutico della Fobia Specificadeve innanzitutto far luce sui fattori  d’esordio e  mantenimento del disturbo (cognitivi ed interpersonali) per poi sostituire le strategie di evitamento con forme di esposizione graduale. Le strategie terapeutiche di matrice Cognitivo-Comportamentale si sono rivelate particolarmente efficaci nel ridurre la sintomatologia fobica;  tecniche come l’Esposizione(in Vivo o in Immaginazione) o la Desensibilizzazione Sistematica,  assicurano, nella maggior parte dei casi, risultati soddisfacenti se non la risoluzione completa della Fobia.

Dr Gaspare Costa

Altri Disturbi d'Ansia

A chi rivolgersi

Da oggi è in rete:

www.attacchidipanico-ansia.it

Il Sito completamente dedicato agli Attacchi di Panico e ai Disturbi d'ansia