Disturbo Dissociativo dell' Identità - Doppia Personalità - Psicologo in Toscana e Online - Dr Gaspare Costa - Psicoterapeuta

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Disturbi Psichici > Disturbi Dissociativi
Disturbo Dissociativo dell’Identita’


Principali Caratteristiche diagnostiche:

  • La manifestazione essenziale del Disturbo Dissociativo dell’Identità è la presenza di due o più distinte identità o stati di personalità.

  • Queste identità assumono in modo ricorrente il controllo del comportamento.

  • Vi è incapacità di ricordare notizie personali importanti, troppo estesa per essere spiegata con una banale tendenza alla dimenticanza.

  • L’alterazione non è dovuta all’effetto fisiologico diretto di una sostanza oppure a una condizione medica generale.


Caratteristiche del Disturbo

Il Disturbo Dissociativo dell’Identità è un entità clinica che da sempre ha affascinato la letteratura e la cinematografia, basti pensare allo “Strano caso del Dr Jekyll e di Mr Hyde” per avere un idea di come la compresenza di identità multiple nello stesso soggetto abbia attirato l’interesse e la fantasia di milioni di persone. L’identità e la personalità di un individuo rappresentano il nucleo della sua stessa essenza,  le caratteristiche soggettive per mezzo delle quali egli si riconosce ed è riconosciuto dal mondo come essere distinto dagli altri e dotato di una soggettività unica ed irripetibile.

L’identità è il frutto di un lavoro di sintesi ed elaborazione delle diverse esperienze e presuppone l’integrazione e l’integrità delle diverse funzioni come la memoria e la coscienza. Nel Disturbo Dissociativo dell’Identità questa unicità della personalità dell’individuo viene meno tanto che diverse “entità personologiche” possono sovrapporsi o alternarsi nello stesso soggetto; in sostanza possono essere presenti diverse personalità,
ognuna delle quali presenta caratteristiche, tratti, storia personale, nomi, modi di essere propri e diverse rispetto alle altre. Generalmente è presente un identità principale “ufficiale,” spesso passiva, debole, dipendente, in genere permeata da vissuti di colpa o sentimenti depressivi che, in determinate condizioni, viene “soffocata” e sostituita da una o più personalità “alternative”.

In genere le personalità che affiorano hanno caratteristiche differenti rispetto a quella “normale”( in una personalità fragile può innestarsi una seconda identità forte, aggressiva e prepotente quasi a compensare la debolezza dell’identità ufficiale) e spesso, il rapporto tra queste e la personalità ufficiale, è governato da conflittualità o di aperta ostilità. Sembra che negli individui che manifestano il disturbo sia presente una storia di maltrattamenti o di abusi sessuali.

Dr Gaspare Costa
 
Dr Gaspare Costa iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Toscana n° 5040 - P.Iva 0120695045 Tutti i diritti riservati - prima dell'utilizzo del sito leggere le avvertenze in note legali e privacy
Torna ai contenuti | Torna al menu